PUBBLICITA'

www.bebarcoantico.it
BEBARCOANTICO ASCOLI PICENO
  PUBBLICITA' CHIAMA SUBITO! 3288862722 THE WOGUE.NET STUDIOPR
L'OREAL SUBLIME SUN NEW!!!!!sanpellegrino aranciata amare che rinfresca nelle giornate calde!
 NEW ENTRY
 
OFFERTA THE WOGUE.NET PUBBLICITA'
 

Youreporter/Vimeo

you reporter.it/the wogue.net VIMEO THE WOGUE.NET
 
 pintarest patrizia pierbattista the wogue.net patrizia pierbattista tumblr
 blogger thewogue.net  odnoklassniki the wogue.net
reddit logo the wogue.net VKontakte thewogue.net
the wogue.net skyrock.com the wogue.net livejournal

you tube

youtube

THE WOGUE.NET RADIO SPREAKER

 SPREAKER RADIO THE WOGUE.NET

STUDIO PR MARKETING & COMMUNICATIONS ARTS & EVENTS

Instagram
 

      THE WOGUE.NET La Sponda

SCARICA LA RIVISTA ! -->      Scarica la rivista!

                                                                                           the wogue.net il blog                                         

 

 

                                 BANDIERA EUROPEA THE WOGUE.NET     BLOGZINE MENSILE X ANNO. MESE  NOVEMBRE  2018BANDIERA D'ITALIA THE WOGUE.NET

                                                                                                 LA START-UP E SITO D'INFORMAZIONE A CARATTERE GRATUITO  INTERNAZIONALE BLOGZINE NASCE  NEL MADE IN ITALY DA UNA IDEA NEL 2008 DA PATRIZIA PIERBATTISTA & MIRELLA PIERBATTISTA & GIULIANA MATTEUCCI 
                                                                                                                                                                whatsup the wogue.net +393288862722                                                                                        
 
 
   motori 360 TONY COLOMBA
 

LE COCCODRILLATE DE GIULIANA MATTEUCCI MESE DI NOVEMBRE 2018

1 novembre 2018
THE WOGUE.NET
 
LE COCCODRILLATE
DI
GIULIANA MATTEUCCI
DEL MESE DI NOVEMBRE 2018
donazione the wogue.netdonate now
PER LE VOSTRE COCCODRILLATE POTETE DONARE SU:

PER DONAZIONI:

 

IBAN IT65J0305801604100320249689 A CHEBANCA!

 

Risultati immagini per giuliana matteucciBy Giuliana Matteucci

redazione.thewogue.net@gmail.comlapostadigiulian@gmail.com

Foto Fonte Internet 

Risultati immagini per charles aznavour Francia   - MOURIES. E' deceduto il simbolo della FRANCIA ,la sua voce, da una malattia alle corde vocali né fa un  chançonier mondiale .Charles Aznavour, nome d'arte di Chahnourh Varinag Aznavourian, in armeno: Շահնուր Վաղինակ Ազնավուրեան (Parigi, 22 maggio1924  Mouriès, 1 ottobre 2018), è stato un cantautore, attore e diplomatico francese di origine armena.È stato insignito della Legion d'Onore per il lustro dato alla Francia, era ambasciatore dell'Armenia in Svizzera dal 12 febbraio 2009.Aznavour cantava in sette lingue e ha venduto oltre 300 milioni di dischi nel mondo.
CONTINUA CON LE COCCODRILLATE...

Risultati immagini per charles aznavour Charles Aznavour nasce a Parigi il 22 maggio del 1924 da Micha Aznavourian, un immigrato armeno originario di Akhaltsikhe (nell'odierna Georgia), figlio del cuoco del governatore d'Armeni, e da Knar Baghdassarian, un'immigrata armena originaria di Smirne (nell'odierna Turchia), figlia di benestanti commercianti, sopravvissuta al genocidio armeno.Risultati immagini per charles aznavour

Fin da giovanissima età è inserito dai genitori nel mondo teatrale parigino, iniziando l'attività artistica all'età di nove anni con il nome d'arte di Aznavour. Il suo colpo di fortuna giunge nel 1946, quando viene scoperto da Édith Piaf, che lo porta in tournée in Francia, negli Stati Uniti d'America e in Canada. Se nel 1950 raggiunge la notorietà sul mercato francofono, sei anni dopo diventa una vera e propria star grazie alle esibizioni all'Olympia e alla canzone Sur ma vie, che arriva in prima posizione per quattro settimane.Risultati immagini per charles aznavour

Negli anni sessanta rafforza la sua fama con una serie di successi, a partire da Tu t'laisses aller (1960), prima in classifica in Francia per tre settimane, Il Faut Savoir (1961), prima per 15 settimane, proseguendo con La mamma (1963), che nel febbraio 1964 arriva al primo posto, Et Pourtant, prima per cinque settimane, For Me Formidable (1964) e Que c'est triste Venise (1964), La Bohème (1965), che nel 1966 arriva prima per tre settimane, per finire con Désormais (1969).Risultati immagini per charles aznavour

Gli anni settanta si aprirono con una polemica sul suo esilio fiscale in Svizzera. In questo periodo l'artista intensificò le sue apparizioni sul mercato italiano, riproponendo in versione italiana anche alcuni suoi vecchi "cavalli di battaglia".Risultati immagini per charles aznavour

La maggior parte delle canzoni di Aznavour parlano d'amore e nella sua lunga carriera ne ha scritte oltre 1000. Il fatto che cantasse in sette lingue (francese, inglese, italiano, napoletano, spagnolo, tedesco e russo) gli ha consentito di esibirsi in tutto il mondo divenendo ovunque famosissimo. Ha cantato alla Carnegie Hall e in tutti i maggiori teatri, duettando con star internazionali come Nana Mouskouri, Liza Minnelli, Sumiva Moreno, Compay Segundo, Céline Dion e, in Italia, con Mia Martini, Milva e Laura Pausini. Iva Zanicchi è sola cantante italiana con la quale ha collaborato a un LP intero Caro Aznavour nel 1971 e presentato insieme a Senza Rete.Risultati immagini per charles aznavour edith piaf

Aznavour con la figlia Katia nel 2014

In Italia ha collaborato con Giorgio Calabrese per quasi tutte le versioni italiane delle sue canzoni, e in parte con Sergio Bardotti, fino alla metà degli anni settanta; in seguito ha collaborato con Lorenzo Raggi e nel 1989 con Sergio Bardotti e Nini Giacomelli per l'intero album e CD Momenti sì, momenti no. Ha partecipato al Festivalbar 1972 con Quel che non si fa più (canzone poi divenuta colonna sonora di uno spot della Mulino Bianco); inoltre ha partecipato come ospite fuori gara al Festival di Sanremo 1981, presentando il brano Poi passa, e al Festival di Sanremo 1989 con la canzone Momenti sì, momenti no.

Nel 1989, scrive il testo di Pour toi Armenie, (musica di Georges Garvarentz), (For you Armenia versione statunitense), canzone incisa in 45 giri, a scopo umanitario per i bambini Armeni.

Molti interpreti della musica leggera italiana hanno inciso alcune sue canzoni; i primi furono Gino Paoli(Devi sapere, versione italiana di Il faut savoir) e Domenico Modugno (La mamma, inserita dal cantautore pugliese nel suo sedicesimo album Modugno, del 1964). Successivamente Ornella Vanoni (La boheme, incisa nel 1968 nell'album Ai miei amici cantautori, Après l'amourL'amore è come un giorno, incisa nel 1970 nel suo LP Ah! L'amore l'amore, quante cose fa fare l'amore!), Iva Zanicchi (che all'Artista ha dedicato nel 1971 un intero album, Caro Aznavour), Mina (Ed io tra di voi, incisa nel 1970 in Quando tu mi spiavi in cima a un batticuore), Gigliola Cinquetti (La boheme), Gipo Farassino (Porta Pila, versione di La boheme con testo in piemontese), Mia Martini, Enrico Ruggeri (A mia moglie), Renato Zero(L'istrione, incisa nel 2000 nel suo album Tutti gli Zeri del mondo), Franco Battiato (Ed io tra di voi, incisa nel 1999 in Fleurs), Massimo Ranieri (L'istrione, incisa nel 2006 in Canto perché non so nuotare... da 40 anni e Gilda Giuliani (Quel che non si fa più, incisa nel 1996 nel suo album Serena).Risultati immagini per charles aznavour edith piaf

Nella saga "Mobile Suit Gundam" il nome del personaggio Char Aznable è chiaramente ispirato al nome di Charles Aznavour.

All'attività di cantautore, Aznavour ha affiancato una notevole carriera di attore, che lo ha portato a partecipare a oltre 60 film, esordendo come protagonista nel 1959 con Dragatori di donne (Les Draguers) di Jean-Pierre Mocky, nel 1960 in Tirate sul pianista di François Truffaut. Altre partecipazioni da ricordare sono state nei film ...e poi, non ne rimase nessuno (1974) e Ararat (2002)


Muore nella sua vasca da bagno a causa di un edema polmonare il 1° ottobre 2018, all'età di 94 anni.

 

Risultati immagini per stelvio ciprianiItalia. Roma è deceduto Stelvio Cipriani  nato a Roma20 agosto 1937 – Roma1° ottobre 2018) è stato un musicista e compositore italiano. Autore di colonne sonore cinematografiche, sin da giovane è stato avviato allo studio della musica.Risultati immagini per stelvio cipriani

Conseguito il diploma in pianoforte e composizione musicale presso il Conservatorio Santa Cecilia si guadagnò da vivere lavorando come accompagnatore di cantanti di musica leggera. Dopo alcuni anni si trasferì per un breve periodo negli Stati Uniti per perfezionarsi nella musica jazz, trovando l'occasione di essere seguito da Dave Brubeck.

Ritornato in Italia iniziò a comporre musica da film (specialmente per film polizieschi), e negli anni settanta diventò il compositore più richiesto nel campo delle colonne sonore cinematografiche. Gli diedero una notevole popolarità le musiche per Anonimo veneziano e La polizia ringrazia, rispettivamente di e con Enrico Maria Salerno.

Compose poi le musiche di Maria di Nazareth. Una storia che continua..., con interprete principale nelle vesti di Maria il soprano Alma Manera ed alcuni brani su commissione della Santa Sede e delle musiche di molti documentari. Firmò la canzone Turning round per il film Se ti piace... vai... e Paris is a World, sigla della serie TV anime Reporter Blues.Risultati immagini per stelvio cipriani

Nel 2007 fu tra gli ospiti della "Notte degli Angeli" dedicata alla mistica Natuzza Evolo, trasmessa da Rai International il 9 aprile.Risultati immagini per stelvio cipriani

Colpito da ischemia il 23 dicembre 2017, è morto a Roma nell'ottobre 2018 a 81 anni.Risultati immagini per stelvio cipriani

Risultati immagini per leon lederman Usa -Chicago è deceduto all'età di 96 anni  annunciata dal Fermi National ACCELLERATOR LABORATORY ( Ferrmulab) ,Leon Lederman, fisico premio Nobel con la passione della divulgazione, che nel 1993 coniò il nome "particella di Dio" per indicare il bosone di Higgs.

Si tratta della particella che dà una massa a tutte le altre, prevista dalla teoria di riferimento della fisica, chiamata Modello Standard, e scoperta nel 2012 al Cern di Ginevra.Risultati immagini per leon lederman

egli collaborava con il  laboratorio di ricerca per lo studio della fisica delle particelle elementari che si trova a Batavia, vicino a Chicago, del quale Lederman fu direttore dal 1978 al 1989.Risultati immagini per leon lederman

 

Lederman e i suoi colleghi Jack Steinberger e Melvin Schwartz condivisero il Nobel nel 1988 per la loro scoperta, 22 anni prima, che esistono almeno due tipi di neutrini. Oggi la comunità scientifica ne conosce tre. Alcuni anni della sua guida al Fermilab sono stati caratterizzati dalla presenza del Tevatron, un acceleratore protone-antiprotone che è stato dal 1983 fino al 2010 l'acceleratore in grado di produrre le collisioni atomiche a più alta energia a livello mondiale.Risultati immagini per leon lederman

Ma Lederman rimane meglio identificato con il neologismo contenuto nel titolo del suo celebre libro del 1993 "La particella di Dio: se l'universo è la risposta, quale è la domanda?". Il riferimento era appunto al bosone di Higgs. A proposito del Modello Standard, una specie di scatola di montaggio del mondo subatomico, composto da sei quark, sei leptoni, cinque bosoni più quello di Higgs, e dalle forze fisiche dell'interazione nucleare forte, debole e dell'elettromagnetismo, Lederman ebbe a dire in un documentario televisivo nel 1985 che la maggior parte dei fisici lo ritengono carente di semplicità.

"Proprio non riusciamo a immaginare il Creatore - commentò - che armeggia con 20 manopole per selezionare 20 parametri e creare l'universo come noi lo conosciamo".

 

Risultati immagini per paul allenUsa SAN FRANCISCO. E' deceduto all'età di 65 anni , noto miliardario e filantropo Paulo Allen,musicista ,e con la passione per la ricerca per le forme di vita intelligente artificiale, co- fondatore di Microsoft assieme a Bill GATES. Dopo aver combattuto due volte in vita il cancro. "È con grande tristezza che annunciamo la morte del nostro fondatore Allen " ha annunciato l'addetto alla comunicazione della società Vulcan .Fondata e gestita dal miliardario ,facendo sapere che la morte è avvenuta lunedì pomeriggio, in seguito a complicazioni del linfoma di HODGKIN a Seattle, sua città.Risultati immagini per paul allen

Risultati immagini per paul allenBilly Gates disse di lui che " il personal computing non sarebbe mai esistito senza di lui". Numerose le reazioni ,tra cui quella del suo ed ex socio di lunga data e ce o di Microsoft  Billy Gates, con lui aveva litigato quando aveva lasciato il gruppo, negli anni 80.il suo socio BILLY GATES  salutando Salutando “uno dei suoi più cari amici”, che “meritava più tempo”, Gates ha sottolineato ”, secondo una dichiarazione citata dalla stampa statunitense. Fedele al progresso e alle sue ricadute positive per l’uomo, nel 1988 ha dato vita alla Paul G. Allen Family Foundation, nata per amministrare le ingenti donazioni che faceva, più di un miliardo di dollari con cui ha finanziato ricerche, ospedali, centri specialistici e movimenti culturali.Risultati immagini per paul allenRisultati immagini per paul allen

Risultati immagini per ian kiernan Australia. SIDNEY 17 OTTOBRE - E' morto  Ian Kiernan, ambientalista e velista, fondatore dell'evento 'Puliamo il mondo'. Aveva 78 anni. Nel 1986-87, Kiernan ha rappresentato l'Australia e per il mondo il personaggio che è entrato nella leggenda nella gara in solitaria BOC Challenge. Durante quella lunga navigazione, Kiernan rimase impressionato dalla quantità di inquinamento trovato negli oceani del mondo, soprattutto contenitori e sacchi di plastica. Al suo rientro in Australia, Kiernan decise di organizzare un evento per promuovere la pulizia del porto di Sidney. La prima edizione si tenne nel 1989 e da quel 'Clean Up Sydney Harbour' che raccolse l'adesione di 40.000 volontari, l'evento si è diffuso in circa 120 paesi, diventando il 'Clean Up Day', divenuto un appuntamento annuale. Kiernan è stato nominato 'Australiano dell'anno' nel 1994 e nel 1998 ha ricevuto il premio del Programma per l'ambiente delle Nazioni Unite per aver mobilitato 'decine di milioni di persone in tutto il mondo che condividano il progetto.Risultati immagini per ian kiernanRisultati immagini per ian kiernan 

 

Image result for GILBERTO BENETTONGilberto Benetton (19 June 1941 – 22 October 2018) was an Italian billionaire businessman, one of the co-founders of Benetton Group, the Italian fashion brand. In October 2018, Forbes estimated the net worth of Gilberto Benetton, and each of his three siblings, at US$2.7 billion.Image result for GILBERTO BENETTON Avrebbe potuto essere un'eredità relativamente facile, sebbene complessa come lo sono generalmente i grandi gruppi imprenditoriali, quella che Gilberto Benetton lascia alla sua famiglia. Edizione srl, la cassaforte diventata grande soprattutto grazie alla sua visione imprenditoriale, è una holding di partecipazioni assai articolata, con un'anima industriale che conta oggi circa 100 mila addetti, in gran parte impiegati in settori ad alta competitività internazionale come Autogrill, Aeroporti di Roma, Cellnex o la stessa Benetton da cui tutto è partito.Image result for GILBERTO BENETTON   

 Image result for FERRAGAMO MORTA (Miletti) Bonito (Avellino) 23 dicembre 1921. Imprenditore. Vedova di Salvatore Ferragamo (1898-1960) che «in visita ai parenti rimasti a Bonito, conobbe quella che in pochi minuti capì sarebbe diventata sua moglie. Lui aveva già quarant’anni, ventitrè più di quella ragazzina, figlia del medico condotto e sindaco del paese, su cui aveva messo gli occhi. Ma non aveva avuto dubbi: subito dopo averle stretto la mano, si era girato verso la sorella che lo accompagnava e, in inglese, per non farsi capire, aveva detto: “Questa ragazza diventerà mia moglie”. Successe proprio così, tre mesi dopo. Per conquistarla, nel caso ce ne fosse stato bisogno, le mandò mazzi di fiori (prima le tuberose, poi le rose rosse) e confezionò per lei, dopo averle preso le misure, un paio di scarponcini in camoscio nero con il tacco di 7 centimetri. Alla morte di Salvatore, nel 1960, priva di qualsivoglia esperienza manageriale, è stata lei che ha preso in mano le redini dell’azienda e ha consentito non solo che sopravvivesse, ma che si ingrandisse» (Donatella Bogo).Image result for FERRAGAMO MORTA
 Si sfilò la scarpa davanti al futuro marito e la calza era bucata, ma era un buco minuscolo, invisibile: «non compromise, quella calza di seta “forata in punta”, l’idea che il signor Ferragamo si era fatto della signorina Miletti» (Raffaella Polato) [Cds 5/8/2010].Image result for FERRAGAMO WANDA E SALVATORE
• «Il 9 novembre, mi portò all’altare a Napoli. Passammo la prima notte di nozze sul terrazzo dell’albergo Vittoria di Sorrento”. Molto romantico. “Macché romantico! Bombardamento alleato su Napoli. Rimanemmo lì a guardare i fuochi e a pregare per i parenti alloggiati all’hotel Excelsior”» (a Stefano Lorenzetto) [Pan 8/3/2007].Hollywood 2
• «Di Salvatore parla ancora da innamorata: “Era bassetto, non certo un adone ma che personalità, che inventiva! È caduto, s’ è ripreso, vedeva prima di tutti e più lontano” (Gian Luigi Paracchini) [Cds 1/3/2010].

• Sei figli (Ferruccio, Leonardo, Massimo, Fiamma, Giovanna, Fulvia). «Salvatore morì in luglio; il più piccolo dei nostri sei figli, Massimo, aveva due anni. Vivevamo nell’agio, avrei potuto crescere i miei figli senza preoccupazioni e senza farmi carico dell’azienda. Ma pensavo alle maestranze che lavoravano per noi, e conoscevo i progetti di Salvatore, non volevo tradirli. Così il primo di settembre la fabbrica riaprì regolarmente; gli operai ancora non sapevano che Salvatore era morto».9_563x395
• Presidente onorario della Salvatore Ferragamo, guida «un “clan” che ha raggiunto la settantina di componenti e le cui età abbracciano tutto l’arco della vita. (…) Per sé ha mantenuto la funzione di equilibrio, anche azionario, tra i figli. Un ruolo delicato ed essenziale in una famiglia che, pur così estesa, finora non ha registrato grandi scossoni» (Maria Silvia Sacchi) [Cds 3/12/2012].Image result for FERRAGAMO WANDA E SALVATORE
• Tre regole per l’armonia familiare in azienda: nessuna differenza economica tra i figli e tra maschi e femmine («mio marito aveva vissuto per tanti anni negli Stati Uniti e ne aveva assorbito la cultura»); limitare l’ingresso delle nuove generazioni; far circolare le informazioni: «Anche chi non lavora nel gruppo dev’essere informato, non ci sono remore che tengano. Per questo ci ritroviamo ogni anno in un luogo tranquillo, dove possiamo confrontarci e trasmettere ai nipoti il senso della Ferragamo» (Sacchi, cit.).Image result for FERRAGAMO WANDA E SALVATORE
• Nel suo ufficio conserva l’onorificenza della regina Elisabetta: «“Deve naturalmente portare solo scarpe inglesi, ma una sua dama ha la stessa misura e per lei le facciamo”: chissà poi chi le indossa davvero» (Polato, cit.).Image result for FERRAGAMO WANDA E SALVATORE
 
Risultati immagini per kimura Giappone. Il19 ottobre si è spento all’età di ottant’anni Keiichiro Kimura, noto in tutto il mondo grazie al suo lavoro come character designer e animatore per alcune serie anime più amate di sempre, tra cui L’Uomo Tigre.

 

La notizia è stata divulgata nella giornata di ieri dal figlio, Takahiro Kimura, il quale a dichiarato su Twitter che suo padre continuerà a vivere in lui attraverso tutto ciò che gli ha lasciato.

Keiichiro Kimura ha dato molto anche a tutti gli appassionati di animazione nipponica: entrato a far parte di Toei Animation molto giovane, nel 1961, debutta pochi anni dopo nel ruolo di animatore nella serie Samurai Kid (Shonen ninja kaze no Fujimaru, 1964); in seguito, realizza il suo primo character design ed è anche per la prima volta alla direzione dell’animazione con Rainbow Squadron Robin (Rainbow Sentai Robin, 1966).Risultati immagini per kimura

Da quel momento partecipa a una serie di progetti che diventeranno successi internazionali, tra cui spicca certamente Tiger Mask (1969). Il sensei è il responsabile del character design e ha il ruolo di direttore dell’animazione dell’adattamento per il piccolo schermo del manga scritto dal maestro degli spokon Ikki Kajiwara (Tommy – La stella dei GiantsRocky Joe) e disegnato da Naoki Tsuji per Kodansha.

L’ultimo lavoro di Kimura risale al 2014: il corto Go! Samurai, prodotto grazie a una campagna di crowdfunding.

todd reid SYDNEY – Todd Reid è morto a 34 anni. Il tennista australiano vinse Wimbledon junior nel 2002. Ad annunciare la terribile notizia la federazione australiana. Il comunicato non chiarisce le cause e a quanto pare al momento non sono state aperte inchieste per accertare le cause del decesso.

Prodotto dell’accademia di Nick Bollettieri, Todd Reid sembrava destinato ad una carriera da protagonista quando nel 2002 conquistò il titolo junior a Wimbledon, edizione che vide la partecipazione di future stelle come Marcos Baghdatis, Tomas Berdych e Jo Wilfried Tsonga. Numerosi infortuni frenarono però la sua ascesa, non riuscendo mai ad andare oltre mai la posizione numero 105 del ranking pur essendo per anni il numero tre d’Australia dietro Lleyton Hewitt e Mark Philippoussis.

 

Nel 2004 il suo miglior torneo risultato con il terzo turno agli Australian Open quando fu sconfitto al terzo set da Roger Federer. L’inizio dei problemi nel 2005 quando fu colpito dalla febbre ghiandolare, allontandandosi sempre di più dal circuito maggiore, limitando la sua partecipazione ai tornei dei circuiti Challenger e Futures fino al definitivo ritiro dalle competizioni nel 2014.

TALENT SCOUT MODELS & ARTIST

 

  modelle di alta moda roma e patrizia pierbattista
THE WORLD DE STUDIOPR
CERCA NUOVI VOLTI DI NUOVE
MODELLE/I CASTING
PER INFO
PHONE: +393288862722
CONTACT +393288862722
 
 

STAFF/THE WOGUE.NET

Realizzato con SitoInternetGratis :: Fai una donazione :: Amministrazione :: Responsabilità e segnalazione violazioni :: Pubblicità :: Privacy