PUBBLICITA'

patrizia pierbattista e garage italia e hertz e la spiaggina fiat
PUBBLICITA' CHIAMA SUBITO! 3288862722 THE WOGUE.NET STUDIOPR
L'OREAL SUBLIME SUN NEW!!!!!
 NEW ENTRY
 
OFFERTA THE WOGUE.NET PUBBLICITA'
 

Youreporter/Vimeo

you reporter.it/the wogue.net VIMEO THE WOGUE.NET
 
 pintarest patrizia pierbattista the wogue.net patrizia pierbattista tumblr
 blogger thewogue.net  odnoklassniki the wogue.net
reddit logo the wogue.net VKontakte thewogue.net
the wogue.net skyrock.com the wogue.net livejournal

you tube

youtube

THE WOGUE.NET RADIO SPREAKER

 SPREAKER RADIO THE WOGUE.NET

STUDIO PR MARKETING & COMMUNICATIONS ARTS & EVENTS

Instagram
 

      THE WOGUE.NET 

SCARICA LA RIVISTA ! -->      Scarica la rivista!

                                                                                           the wogue.net il blog                                         

 

 

                                 BANDIERA EUROPEA THE WOGUE.NET     BLOGZINE MENSILE XI ANNO. MESE  NOVEMBRE  2019BANDIERA D'ITALIA THE WOGUE.NET

                                                                                                 LA START-UP E SITO D'INFORMAZIONE A CARATTERE GRATUITO  INTERNAZIONALE BLOGZINE NASCE  NEL MADE IN ITALY DA UNA IDEA NEL 2008 DA PATRIZIA PIERBATTISTA & MIRELLA PIERBATTISTA & GIULIANA MATTEUCCI 
                                                                                                                                                                whatsup the wogue.net +393288862722                                                                                        
 
 
Risultati immagini per logo golf people   
                                                                                  
 

MOTORS & GO... TUTTE LE NEWS DEL MESE DI NOVEMBRE 2019

1 novembre 2019
MOTORI & C.
 
MOTORS & GO...
TUTTE LE NEWS
DEL MESE DI NOVEMBRE 2019

 
 THEWOGUE.NET AUTO NEWS
NEWS
donate nowdonazione the wogue.net

PER DONAZIONI:

 

IBAN IT65J0305801604100320249689 A CHEBANCA!

patrizia pierbttista By Patrizia Pierbattista
redazione.thewogue.net@gmail.comredazione.thewogue.net@gmail.com
flash fotografico the wogue.net linda eyesFoto  e video by Linda Eyes Studiopr/TheWogue.net

Risultati immagini per INCIDENTIDa molti anni si cerca di migliorare con la tecnologia tutte le vetture in circolazione, ma purtroppo con tutto il lavoro e le ricerche possibili i problemi automobilistici e le conseguenze si fanno sentire e vedere tutti i giorni. Ecco che l'A.C.I, stila un resoconto. Nel 2018, sulle strade italiane, si sono registrati 172.553 incidenti con lesioni a persone, che hanno causato 3.334 decessi e 242.919 feriti. Rispettivamente 472 incidenti9 morti e 665 feriti, in media, ogni giorno.Le statistiche provinciali elaborate da ACI e Istat, indicano Genova maglia nera” nella triste classifica delle morti su strada (+37 vittime, a causa del crollo del Ponte Morandi). Seguono Bari, con 24 morti in più, Brescia (+22), Messina (+19), Chieti (+15) e Vercelli (+13).

CONTINUA CON LE NEWS MOTORS &GO...


 Risultati immagini per INCIDENTIMaglia bianca”, invece, per Modena e Foggia, dove si sono registrati 18 morti in meno. Seguono Cuneo e Trapani (-16), Asti, Caserta e Taranto (-15).

 

Sei province hanno già raggiunto l’obiettivo EU 2020

Mentre nel nostro Paese, rispetto al 2010, il numero dei decessi per incidente stradale è diminuito, in media, solo del 19%, Agrigento è tra le pochissime province italiane che hanno già raggiunto l’obiettivo EU di ridurre del 50%, entro il 2020, i morti per incidente stradale.

Agrigento ha fatto registrare, ad oggi, un calo del 78%. Le altre province che hanno raggiunto questo importante obiettivo sono: Barletta-Andria-Trani (-66%), L’Aquila e Campobasso (-52%), Taranto (-51%) e Terni (-50%).Risultati immagini per INCIDENTI ITALIA 2018 ACI

 

Indice di mortalità

Sud Sardegna (6,5 morti per 100 incidenti), Vibo Valentia (6,2), Vercelli (6), Benevento (5,3) e Catanzaro (5,1) sono le province in cui l’indice di mortalità è risultato più elevato (in media 1,9 morti ogni 100 incidenti). In altre 12 province (Aosta, Sondrio, Rieti, Frosinone, Chieti, Caserta, Foggia, Potenza, Matera, Cosenza, Crotone, Enna) l’indice supera il valore di 4 morti ogni 100 incidenti, risultando (oltre Oristano), più che doppio rispetto alla media nazionale.Risultati immagini per INCIDENTI ITALIA 2018 ACI

Milano, Monza, Rimini e Ascoli-Piceno, invece, sono le province in cui gli incidenti sono meno gravi. L’indice di mortalità, infatti, risulta inferiore ad 1 morto ogni 100 incidenti.

 

 

 

Risultati immagini per monti sibilliniOPEL CROSSLAND X, ESCURSIONE SUI MONTI SIBILLINI

Un vero e proprio #crossover, un'auto a metà strada tra SUV, monovolume compatto e berlina media. La #crosslandx con una lunghezza di 4 metri e 21 e una larghezza di un metro e 77, si distingue per una modularità da monovolume con i sedili che si allungano, scorrono e si ripiegano. Un design azzeccato, moderno e aggressivo, unito alla seduta alta tipica delle sport utility. Se esternamente la #opel #crosslandx trasmette la sensazione di una vettura compatta, all’interno si rimane piacevolmente colpiti dallo spazio riservato a tutti gli occupanti. Nei posti posteriori lo spazio per le ginocchia è davvero tanto. C’è anche la possibilità di avere in opzione i sedili posteriori scorrevoli, con un’escursione di 15 cm, che permettono di aumentare lo spazio per le gambe o la capacità del bagagliaio.Risultati immagini per monti sibillini

Ideale per la famiglia, i viaggi e il tempo libero, con la nostra #crosslandx decidiamo di concederci una giornata di relax per organizzare una gita in montagna, sui Monti Sibillini, per ammirare la meravigliosa cornice della fiorita di Castelluccio di Norcia.

Con un volume di carico di 410 litri, che può aumentare fino a a 1255 litri abbattendo i sedili, l'ampio bagagliaio della #crosslandx è ideale per stivare le nostre provviste.Risultati immagini per monti sibillini

Su strada la #crosslandx è davvero comoda, il motore benzina PureTech tre cilindri è fluido e silenzioso e rende assai gradevole il viaggio verso la nostra meta, con consumi decisamente contenuti.  Nel nostro itinerario verso i Monti Sibillini percorriamo la Valnerina con il suo suggestivo scenario e quindi giungiamo a Norcia per poi arrampicarci verso l'altopiano di Castelluccio. Giunti sulla sommità del Pian Grande la vista è davvero mozzafiato, davanti a noi si stende un tappeto colorato e variopinto dominato dall'imponente Monte Vettore, con i suoi 2.476 metri di altezza. La monotonia cromatica del pascolo viene spezzata da un mosaico incredibile di colori, capace di riempire gli occhi e il cuore. Migliaia di fiori sbocciano e le tre piane esplodono di colori, con tonalità che vanno dal giallo ocra al rosso, dal viola al bianco.Risultati immagini per monti sibillini OPEL x

Con la nostra #crosslandx percorriamo il lungo rettilineo del Pian Grande e passiamo l'abitato di Castelluccio che mostra in maniera evidente i segni del terremoto, un borgo che comunque non si è arreso e che grazie al contributo di tanti privati ha visto rinascere le sue attività di accoglienza concentrate ora nella nuova struttura comunemente chiamata il deltaplano.Risultati immagini per OPEL x crossland

Con la nostra #crosslandx andiamo quindi alla ricerca di un luogo ideale per una sosta e per consumare il nostro pic nic. Approfittiamo poi della splendida natura che ci circonda per una breve escursione sulle strade dell'altopiano.

Sulle curve la #crosslandx ha un comportamento impeccabile, le sospensioni sono confortevoli, lo sterzo è preciso, l'auto si guida con facilità trasmettendo un eccellente benessere di marcia.Risultati immagini per OPEL x crossland

 

Risultati immagini per circuito ospedalettiLE STORICHE DA COMPETIZIONE SONO TORNATE SUL CIRCUITO DI OSPEDALETTI: BUONA LA “PRIMA” PER LA RIEVOCAZIONE CHE TORNERA’ NEL 2021

L’Automotoclub Storico Italiano ha supportato la prima edizione della Rievocazione Storica Automobilistica del Circuito di #ospedaletti, che si è svolta il 12 e 13 ottobre sulle stesse strade che componevano il celebre tracciato sulla Riviera dei Fiori. Qui, tra il 1937 e il 1951, si disputarono le competizioni per auto da Grand Prix e, a bordo delle Formula 1, si sfidarono campioni come Tazio Nuvolari, Juan Manuel Fangio, Alberto Ascari e Gigi Villoresi.
Il Comune di #ospedaletti, grazie alla sua consolidata tradizione motoristica, è federato #asi e fa parte dell’Associazione Città dei Motori: per questo è particolarmente sensibile verso tutte le iniziative che possano valorizzare il motorismo storico. È stato quindi possibile vedere le monoposto di Formula Uno d’epoca – ma anche le vetture Sport e Barchetta - sfilare a pochi metri dal pubblico, sul medesimo circuito in cui gareggiarono oltre mezzo secolo fa.
La Rievocazione – organizzata con la collaborazione del Club Amatori Veicoli d’Epoca di Imperia - non è stato un “semplice” raduno di auto d’epoca, bensì la celebrazione delle competizioni che si svolgevano sullo storico circuito, per l’occasione chiuso al traffico e rimasto inalterato dall’epoca. Il richiamo del circuito ha attirato una cinquantina di vetture suddivise in cinque batterie in base alla loro tipologia e al loro anno di costruzione.Risultati immagini per circuito ospedaletti
Il “piccolo Nurburgring italiano”, come soprannominò Enzo Ferrari il tortuoso e affascinante tracciato di #ospedaletti, ha ospitato vetture sportive di grande valore costruite tra gli anni ’20 e gli anni ’60: Alfa Romeo, Bugatti, Amilcar, Fiat, Maserati, Abarth, Lancia, Porsche, Lotus, Jaguar… Uno schieramento d’eccezione nel quale è stato possibile ammirare alcuni esemplari decisamente significativi: come la Maserati 6CM che corse tra il 1938 e il 1940 con i piloti Luigi Villoresi, Piero Taruffi e Alberto Ascari; o la Stanguellini Sport 1100 che disputò, tra le altre, il Gran Premio di Bari 1948, la Targa Florio 1952 e la Mille Miglia 1955; ancora, la Fiat-DKW “Furia” protagonista proprio ad #ospedaletti nel 1949.Risultati immagini per circuito ospedaletti
Il programma dell’evento ha previsto una prima giornata dedicata all’esposizione delle vetture e ad un concorso d’eleganza che ha incoronato come Best of Show un’Alfa Romeo 8C 2300 del 1932; al secondo posto una Bugatti 38 GS del 1927 ed al terzo un’Abarth 207 del 1955. In occasione delle premiazioni si è svolto un interessante talk show insieme ai piloti Amilcare Ballestrieri ed #alexcaffi, ospiti d’eccezione dell’evento.Risultati immagini per circuito ospedaletti
I motori si sono accesi domenica mattina 13 ottobre, quando la prima batteria di auto è partita per l’esibizione sulle strade chiuse al traffico che ancora compongono l’originale tracciato: un tortuoso circuito di quasi quattro chilometri che si sviluppa nella zona alta di #ospedaletti, con salite, discese e curve impegnative, che non a caso valsero il soprannome coniato da Enzo Ferrari.
Il Comitato Circuito di #ospedaletti è già attivo dal 2008 con la rievocazione dedicata alle motociclette d’epoca, ecco perché l’evento automobilistico tornerà nel 2021: le due manifestazioni, infatti, si svolgeranno ad anni alterni.

NOTE STORICHE SUL GRAN PREMIO DI SANREMO-CIRCUITO DI OSPEDALETTI

Il 1° Circuito Automobilistico di Sanremo venne disputato nel 1937. Terminata la seconda guerra mondiale, per migliorare la sicurezza il circuito venne spostato sulle strade di #ospedaletti, dove nel 1947 venne individuato un tracciato con un lungo rettilineo ed un’ottima circonvallazione, che evitava l’interruzione della viabilità in occasione delle gare. Il 13 aprile di quell’anno venne disputato il 2° Gran Premio Automobilistico di Sanremo riservato alle vetture Sport. Dal 1948, poi, il Gran Premio di Sanremo entrò a far parte del Campionato di Formula Uno, perciò vi corsero i piloti più famosi dell’epoca: Nuvolari, Fangio, Ascari, Bira, Villoresi e molti altri. Quell’esperienza si concluse nel 1951, ancora una volta per la sopravvenuta insufficienza di spazio e sicurezza rapportata alle sempre più elevate prestazioni delle auto.Risultati immagini per circuito ospedaletti
Le vittorie nei Gran Premi di Formula Uno disputati ad #ospedaletti andarono ad Ascari su Maserati nel 1948, a Fangio su Maserati nel 1949 e su Alfa Romeo nel 1950, e ancora ad Ascari su Ferrari nel 1951.
Il circuito continuò ad essere utilizzato per diverse specialità automobilistiche e, sino al 1972, anche per i Gran Premi Motociclistici che ogni biennio, dal 2008, il Comune di #ospedaletti già rievoca con la collaborazione del Comitato locale ed il sostegno degli enti nazionali per il motorismo storico.Risultati immagini per circuito ospedaletti

 

 

Risultati immagini per nuova juke produzioneNUOVO NISSAN JUKE: INIZIA LA PRODUZIONE

  • Il nuovo JUKE rappresenta un investimento di 100 milioni di Sterline nell’impianto produttivo di Sunderland.
  • Tecnologie per il comfort e la sicurezza e sistemi di connettività ai vertici della categoria.
  • Oltre 5.000 ore di formazione per lo staff di produzione. 
  • Al via la produzione del nuovo Nissan JUKE presso lo stabilimento di Sunderland (unica sede di produzione), in seguito a un investimento di 100 milioni di Sterline.

Concepito, progettato e prodotto nel Regno Unito, il nuovo JUKE è stato sviluppato appositamente per i mercati europei dai team di Progettazione e Ricerca e Sviluppo Nissan di Paddington, Londra e Cranfield.Risultati immagini per nuova juke produzione

Il 70% della produzione sarà destinato ai mercati dell’Unione Europea, dove hanno sede i due terzi dei fornitori dello stabilimento.

In visita all’impianto di Sunderland, il Presidente di Nissan Europa, Gianluca De Ficchy, ha commentato: “Il nuovo JUKE rappresenta un ulteriore investimento di 100 milioni di Sterline nell’impianto di Sunderland ed è stato concepito, progettato e prodotto nel Regno Unito per i clienti europei”.Risultati immagini per nuova juke produzione

“Trentacinque anni fa, Nissan decise di creare uno stabilimento nel Regno Unito per servire i nostri mercati europei. Da allora sono stati prodotti dieci milioni di veicoli e oggi Sunderland è il più grande impianto produttivo automobilistico britannico della storia. Con più di 35.000 posti di lavoro sostenuti da Nissan nel Regno Unito, desidero ringraziare i nostri esperti, i team di Paddington, Cranfield e Sunderland, oltre alla nostra estesa base di fornitori, per i loro sforzi, che hanno dato vita a questo modello completamente nuovo, l’auto Nissan più connessa di sempre”.Risultati immagini per nuova juke produzione

Oltre alle 5.000 ore di formazione erogate allo staff di produzione, lo stabilimento ha richiesto nuovi investimenti per garantire la piattaforma tecnologica avanzata e gli elevati livelli di personalizzazione per interni ed esterni del nuovo JUKE.

Tutto questo include più di 27 nuovi stampi installati nel reparto presse, per tagliare e formare l’acciaio ad alta resistenza e dare vita alla scocca del nuovo JUKE caratterizzata da linee dinamiche, spazio e prestazioni senza compromessi.

Sono state realizzate quattro nuove cabine nel reparto di verniciatura, per le 15 diverse combinazioni di carrozzeria bitonale.

Il nuovo JUKE è equipaggiato con un motore tre cilindri benzina turbocompresso DIG-T da 1,0 litro prodotto a Sunderland. La potenza erogata è pari a 117 CV, la coppia di 180 Nm raggiunge un massimo di 200 Nm grazie alla funzione di overboost, per offrire ottime prestazioni, unitamente a bassi consumi e basse emissioni.

Steve Marsh, Vice Presidente Produzione Nissan nel Regno Unito, ha commentato: “Siamo entusiasti per la produzione di JUKE e i suoi fan in tutta Europa potranno vederlo presto sulle strade. JUKE è una parte importante della nostra tradizione produttiva a Sunderland ed è per questo che siamo orgogliosi di assistere alla sua uscita dalla nuova linea”.

“I nostri team di progettazione e ingegnerizzazione hanno fatto un lavoro straordinario e il team di produzione garantirà ai nostri clienti gli standard di qualità a cui sono abituati”. Risultati immagini per nuova juke produzione

Per supportare la produzione del nuovo JUKE, sarà necessario ulteriore personale presso la Linea Due di produzione dello stabilimento, che sarà trasferito dalla Linea Uno. Entrambe le linee saranno operanti su due turni e il personale totale dell’impianto rimarrà numericamente invariato.

I servizi di connettività e gli aggiornamenti over-the-air rendono il nuovo JUKE il modello Nissan più connesso di sempre. La nuova auto è dotata del sistema NissanConnect con touch-screen da 8 pollici, In-car WiFi hot-spot e riconoscimento vocale. Inoltre, la tecnologia ProPILOT Nissan assiste il guidatore in fase di sterzata, accelerazione e frenata. Concepito per l’uso in autostrada con traffico su singola corsia, ProPilot è disponibile su JUKE per la prima volta. 

Le prime consegne della vettura sono previste per la fine di novembre.

Risultati immagini per renault kadjar blackeditionDIESEL PIÙ POTENTE E INNOVATIVO ANCHE CON 4X4: NUOVO KADJAR È PIÙ AGGRESSIVO E SI VESTE IN “BLACK EDITION"

  •    Più potente nel rispetto dell’ambiente con il Nuovo Diesel 1.7 dCi 150 cv
  •    Nuovo #KADJAR 1.7 dCi 150 cv 4x4 pronto all’avventura, anche sulle strade più impervie
  •    Nuovo #KADJAR #blackedition si veste di avventura
  •    Renault, in collaborazione con #amazon, dà vita ad una operazione mai fatta prima con Nuovo #Renault KADJAR

NUOVO RENAULT KADJARRisultati immagini per renault kadjar blackedition

Nuovo #Renault #KADJAR si colloca tra i riferimenti del segmento dei #SUV del segmento C. Con più di 600.000 unità vendute in 50 paesi nel mondo dal 2015, ha conquistato una grande fetta di clienti grazie al design esterno moderno, al design interno confortevole e alle doti dinamiche. In Italia dal 2015 le vendite sono state oltre 60.000.

Nuovo #Renault #KADJAR può altresì contare sul know-how dell’alleanza #Renault Nissan Mitsubishi relativamente alla trasmissione integrale e alle performance 4x4, non trascurando il comfort e la qualità a bordo, con un abitacolo rivisitato per risultare ancora più piacevole nell’uso quotidiano. Risultati immagini per renault kadjar blackedition

Nuovo Diesel 1.7 dCi 150 cv: più potenza nel rispetto dell’ambiente 

La prima novità è il Diesel con una nuova potenza: l’1.7 Blue dCi 150 cv, sviluppato al 100% da #Renault.

Il nuovo motore 1.7 Blue dCi 150 cv, la motorizzazione di spicco di Nuovo #KADJAR , presenta la potenza di 110 Kw a 3500 giri al minuto con una coppia di 340 Nm per 1,750 giri e con un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 10,6 secondi.

Dotato di cambio manuale, è proposto con trasmissione 4x4.

Molte le tecnologie presenti su questo #motore:Risultati immagini per renault kadjar blackedition

-        Nuovi materiali e nuove lavorazioni permettono di ridurre gli attriti e i consumi

-        Turbina a geometria variabile, per una migliore efficienza del turbocompressore ed una risposta più pronta del motore

-        Iniettori a 8 fori a 2500 bar, per una migliore combustione e riduzione dei consumi (fino a 5,3 l /100 km in ciclo misto NEDC BT) e di emissioni di CO2  (fino a 139 gr/Km in ciclo misto NEC BT)

-        Intercooler aria / acqua, per un migliore rendimento di combustioneRisultati immagini per renault kadjar blackedition

Le motorizzazioni Diesel di #KADJAR sono moderne e dotate di un sistema di riduzione catalitica selettiva (SCR), considerato come il più performante tra i sistemi post-trattamento degli ossidi di azoto (NOx). Questa tecnologia riduce le emissioni inquinanti dei motori, senza alcun impatto sulle loro performance. I motori, commercializzati come «Blue dCi», su Nuovo #KADJAR guadagnano in termini di potenza e piacevolezza di guida.

Grazie all'adozione del sistema SCR per il post-trattamento degli ossidi di azoto, le emissioni di CO2 partono da 115 gr/Km in ciclo misto NEDC BT per #Renault #KADJAR Blue dCi 115.

Nuovo #KADJAR 4x4 pronto all’avventuraRisultati immagini per renault kadjar blackedition

Seconda novità, arriva oggi sull’1.7 dCi 150 cv il 4x4 ed è disponibile su Sport Edition² e sul nuovo #blackedition.

La trasmissione integrale 4x4 di Nuovo #KADJAR può contare sulle riconosciute competenze dell’Alleanza #Renault – Nissan - Mitsubishi. Nuovo #Renault #KADJAR si muove perfettamente a suo agio sulle strade scivolose, per esempio in inverno, per raggiungere le stazioni sciistiche, ma anche sui terreni più soffici.

La trasmissione 4x4 si gestisce tramite il selettore posizionato sulla console centrale, dietro alla leva del cambio.

La trasmissione integrale 4x4 di Nuovo #KADJAR propone tre modalità di funzionamento a scelta:

-         2WD: la trazione si applica solo alle ruote anteriori, per ridurre i consumi.Risultati immagini per renault kadjar blackedition

-         Auto: la suddivisione della coppia tra i due assali è gestita automaticamente dall’elettronica di bordo, tramite l’accoppiatore elettromagnetico posteriore. Fino al 50% della coppia può essere trasferita alle ruote posteriori.

-         Lock: il sistema trasmette sempre il 50% della coppia alle ruote posteriori. Riservata ai percorsi fuori strada, questa modalità è disponibile fino ai 40 km/h.

Sulle versioni 4x2 è disponibile il sistema EXTENDED GRIP, che permette, tramite la gestione elettronica che agisce sul sistema ESP del veicolo, una trazione ottimizzata anche su terreni a bassa aderenza.

Nuovo #KADJAR #blackedition si veste di avventuraRisultati immagini per renault kadjar blackedition

Ultima novità, viene lanciata la versione #blackedition, l’allestimento che caratterizza l’alto di gamma del #SUV compatto, che propone i nuovi cerchi in lega da 19 pollici “Total Black”, ski anteriori/posteriori, e un look distinto grazie alla tinta di serie Nero Etoilé e al cielo dell’abitacolo nero.

Su questa versione è inoltre disponibile di serie la nuova selleria Alcantara con cuciture rosse che sottolinea il carattere aggressivo della versione top di gamma.

I principali equipaggiamenti di #blackedition riguardano:Risultati immagini per renault kadjar blackedition

-      IL DESIGN: Tinta metallizzata Nero Etoilé di serie, Calandra IRON, cerchi in lega da 19’’ diamantati TOTAL BLACK, retrovisori esterni Nero Etoilè, rivestimento interno cielo Nero, Sellerie in Alcantara, Shark Antenna.

-      I SISTEMI DI SICUREZZA: avviso distanza sicurezza, Cruise Control, Easy Park Assist, Sensore angolo morto, Sensori di parcheggio laterali, sistema di frenata di emergenza attiva, Visio System (riconoscimento della segnaletica stradale con allerta superamento limite di velocità),  commutazione automatica abbaglianti-anabbaglianti, fendinebbia con funzione cornering, avviso mantenimento carreggiata.

-      LA TECNOLOGIA: Easy access system, Sistema Easy Break, Fari fendinebbia al LED, fari full LED PURE VISION, R-link2 con Radio Bose DAB, sistema multimediale R-LINK2. Risultati immagini per renault kadjar blackedition

Renault, in collaborazione con #amazon, dà vita ad una operazione mai fatta prima con Nuovo #Renault KADJAR

Per celebrare la versione 4x4 di Nuovo #KADJAR , #Renault con la collaborazione di #amazon, dà vita ad un’operazione mai fatta prima: Nuovo #Renault KADJAR Presenta

The Wild Store Amazon

Gli acquisti online ci semplificano la vita: possiamo farlo comodamente dal divano, senza muoverci da casa. Però Nuovo #Renault #KADJAR , soprattutto nella versione 4x4, grazie al suo spirito wild, si propone di portare le persone a disconnettersi dal mondo virtuale per tornare a vivere in quello reale.

Per farlo, nasce The Wild Store, un temporary shop raggiungibile solo con un viaggio offroad a bordo proprio di Nuovo #Renault #KADJAR .

All’interno del Wild Store sarà possibile acquistare una smart TV da 49” a un prezzo mai visto, ma per averlo, le persone affronteranno un’avventura offroad emozionante a bordo di Nuovo #Renault #KADJAR .

Dal 17 ottobre prenderà il via l’operazione, attraverso una campagna di grande impatto su #amazon.it e #Renault oltre che sui social.

La campagna si aprirà con una fase Teaser dal 17 ottobre che, per un periodo limitato, atterrerà sulla landing page www.amazonwild.Renault.it

Qui sarà possibile visualizzare un video che mostra Nuovo #Renault #KADJAR impegnato in avventurosi percorsi offroad e spiegherà le regole per accedere all’operazione.

Su #amazon.it sarà poi possibile, prenotare e vivere l’esperienza di guida offroad, testando tutte le caratteristiche peculiari del #SUV e raggiungere così il Wild Store, punto d’arrivo del percorso.

Tra la scoperta dell’offerta e l’arrivo al Wild Store, un intero weekend per due persone, interamente all’insegna dell’avventura.

TALENT SCOUT MODELS & ARTIST

 

  modelle di alta moda roma e patrizia pierbattista
THE WORLD DE STUDIOPR
CERCA NUOVI VOLTI DI NUOVE
MODELLE/I CASTING
PER INFO
PHONE: +393288862722
CONTACT +393288862722
 
 

STAFF/THE WOGUE.NET

Realizzato con SitoInternetGratis :: Fai una donazione :: Amministrazione :: Responsabilità e segnalazione violazioni :: Pubblicità :: Privacy